Cricket: Apartheid e Rebel Tour semplificato, ep. 3 "Partono da Heathrow / Neri vs Neri"

December 30, 2017

Febbraio '82, ero in Inghilterra di nascosto (all'epoca si riusciva) e leggevo che i ribelli erano partiti da Heathrow.

 

12 inglesi, pagati forte da “South African Breweries” e guidati da Graham Gooch che all'epoca, con i capelli lunghi, non sapevo chi fosse.

 

Mi piaceva il nome “Rebel Tour” e la partenza mezza nascosta, sgamata in un quarto d'ora.

 

C'era l'embargo anti-apartheid, quindi: bianchi che andavano a prendere soldi incuranti dei neri, tutti pensavano (anch'io 16enne) così.

 

Ma pochi mesi dopo sono partiti anche i West-indians, che sono neri, ed etnicamente africani. Urpa!

 

Qui i contestatori inglesi sono entrati in crisi, la narrativa bianco-nera entrava in crisi.

 

L'ex premier giamaicano ha dichiarato (condenso) che i cricketer giamaicani erano illetterati, traditori, privi di principi, avidi, che la loro povertà era una scusa, che andavano squalificati, soggiogati, deportati, repressi e deportati.

 

Letteralmente dal “Trinidad Chronicle”: "Ban them, subjugate them, deport them".

 

Speravo (e spero) che questo episodio aiutasse a capire che non sempre la questione è bianchi/neri e che i neri non sono un blocco grosso, pacioccone e indivisibile.

 

Nel 4to episodio parleremo dei caraibici che invece hanno rifiutato la ricchezza e sono rimasti a casa.

 

 

 

Please reload

Recent posts

Please reload

Search by Tags

Please reload