Rugby: SextFarrell, Zelande vecchie e nuove

June 21, 2017

 

10/12 voto (seduto a casa col mate, magari stavolta non lo rovescio) per Sexton10/Farrell12. Credo Gatland opterà per ball carrying Te'o a 12. Mi sembra che - articolo precedente - la necessità primaria contro i Blacks sia quella di curare angoli di corsa che possano bloccare le scivolate della difesa, e con un (ottimo) ball carrier ma senza 2play non mi sembra possibile.

 

AH SI, IL GIOCO AL PIEDE Un piede in più per i calci di liberazione e per il gioco territoriale potrebbe (mi sento un genio) tornare utile contro la Zelanda, specialmente quella nuova, se giochi contro quella vecchia allora vada pure per Farrell nervoso a 10.

 

DRIZZARE Hanno corso troppo diagonalmente, mangiando spazio offensivo i Lions, a parte i 50 minuti contro i Crusaders – appunto - con il doppio 10, mi viene in mente Goodhew bloccato e superato da un "fissa e raddrizza" perfetto.

 

FISSARE E METTERE NEI BUCHI Tentare di battere gli AllBlacks con un ball carrier in più potrebbe essere una chiave giusta, ma io non me la immagino, per limitare quei mostri, che anche una volta saltati possono recuperarti, prenderti e mangiarti. L'unica è tenerli “in between” per qualche frazione di secondo in più.

 

LA TENTAZIONE di mettere Te'o davanti a Sonny Bill è capibile e forse orienterà la decisione. Non sono sicuro che SBW attaccherà il canale del 12 prioritariamente, ma resto della mia impressione, anche perché Farrell da 12 ha dimostrato di difendere decentemente.

 

RADDOPPIAGGIO diceva Alex Penciu negli anni '80, prima di correggersi e passare a dublaggio. Con Sex10/Far12 si potrebbe riscoprire il dublaggio vecchia maniera o irlandese maniera, potrebbe attrarre qualche errore difensivo kiwi, specialmente nei primi minuti dopo la Haka. Mi piace molto anche per questa opzione la cerniera francese U20 (che reputo più forte della versione adulta) anche per questa capacita, Retière e N'Tamack (figli d'arte ma non di quelli che fregavano il posto ai disgraziati come me) sono un 9/10 che spesso si trasforma in uno stellare 10/12.

 

SOPRATTUTTO DOPO LA HAKA, nei primi 3/4 minuti, quando sembra saggio andare sul sicuro forse sarà il caso di sfoderare una giocata complessa, come quel bel diamante con Sexton dietro per l'allargamento. I motivi te li ho già spiegati.

 

NIENTE CONTRO IL CRASH12, mi piace, è un bel modo, ma non per gli inglesi e per una selezione che a grandi linee ne ricalca la struttura. 9 e 10 devono dare tranquillità, Farrell ti dà molte cose, magari anche la trota alla piastra che ho mangiato stasera, ma tranquillità cari miei proprio poca. Fonti accreditate mi dicono che ci sarà pressione.

 

SO CHE NON È LA STESSA COSA ma da ball carrier all'esterno del 10 puoi usare un terza linea, o un'ala, un playmaker invece non lo inventi.

 

FARRELL ha un'enorme e poco vista capacita di caricare molto il passaggio (come se stesse per saltare un giocatore) e poi invece trovare un interno, o il contrario, mettere la palla lontano con un passaggio poco spinto. Roba preziosa per un regista offensivo, funzione ormai slittata al 12.

 

Please reload

Recent posts

Please reload

Search by Tags

Please reload