Preferisco un maschilista alle p... del Burundi di DANIELA SCALIA

March 1, 2017

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Si, sono arrivata al punto di preferire un maschilista, e ragazze, ce ne vuole perché io dica una cosa simile.

 

Vada al diavolo (visto che è il suo soprannome) anche Luca con la sua nobiltà, qui siamo nell'era di Razzi e Schettino, non della Regina Vittoria.

 

Quando vedo e sento che tutti salgono sul carro della femminile, e io mi ricordo benissimo le derisioni durante gli anni di Total Rugby e Si Rugby, arrivo a preferire un maschilista, almeno ha il coraggio di dire apertamente quello che pensa del rugby femminile.

 

Le p... del Burundi - così dicevano - ormai a Sportitalia fanno vedere le p... del Burundi. Ah aha ha!”.

 

Davvero, dopo l'esperienza a teatro con Serena Dandini, che ringrazio ancora, e con le varie squadre femminili che “il matto che non sa la tecnica” ha fondato, allenato, finanziato, commentato, promosso etc. etc. ho capito dove si nascondono i veri germi della violenza domestica. In questi giorni ne sto vedendo tanti.

 

Non so cosa direi a un maschilista, ma se dicesse in pubblico e in privato le stesse cose lo rispetterei di più di un “ultimamente corretto” (citazione).

 

Please reload

Recent posts

Please reload

Search by Tags

Please reload