Cricket, IPL: Non capisco un wicket, ma mi piace

February 17, 2017

 

La Indian Premier League è sempre più lontana dall'essere un campionato. Chiamiamola torneo-circo di qualche settimana, con il mercato (davvero) analizzato come la finanza di Wall Street. Certo, si leggono quotazioni degli spinner, di giorno in giorno, previsioni sull'aumento dei prezzi degli all rounder,  etc.

 

E non sto dicendo che sia brutta, ne che non sia competitiva, non confondiamoci: gli incentivi a vincere sono così stellari che nessuno gioca cantando Ramaya. È così, bisogna prendere l'IPL per quello che è, non mi piace ma conto i giorni. Non seguo molto il mercato perché sono scarso in finanza.

 

Si inizia:

il 5 Aprile al Rajiv Gandhi International Cricket Stadium di Hyderabad, Sunrisers (campioni in carica) contro i finalisti Royal Challengers Bangalore.

 

47 giorni, dieci campi, 14 partite a squadra, 7 in casa, finale al Rajiv Gandhi il 21 maggio.

Proviamo a capire come si compone una squadra?

 

Vado con Hyderabad, se non si capisce amen, non dire a nessuno che hai letto l'articolo. Il casino è amplificato dal fatto che inglesi e sudafricani potrebbero andare via prima per impegni internazionali. Non so come funzioni il salary cap in questi casi, non approfondisco perché mi fuma il cervello.

 

I Suns hanno rilasciato 6 giocatori, tra i quali Karn Sharma, Eoin Morgan e il lancia-missili Trent Boult, ne restano 17 di cui 5 stranieri. Tradotto: vuol dire che hanno già l'ossatura e con il resto che possono spendere (10 milioni di euro) possono comprare bene. Non più di 10 giocatori di cui 4 stranieri.

 

Scorrendo i nomi mi sembra che possano mancare (ma sto giocando): uno spinner-spinner-spinner, un fast opener in alternativa a Mustafizur, un all rounder bravo nel fielding perché Henrique e Cutting stanno spesso male. E wicket keeper, se non perdo pezzi c'è solo Oija, ma quello è il ruolo più infortunoso e stancante, ne serve anche un altro.

 

Certo che al momento hanno una squadrazza, teoricamente Chandra e socie possono contare su uno sbarco tra i primi 4: 1 Shikhar Dhawan, 2 David Warner (capt), 3 Moises Henriques, 4 Yuvraj Singh, 5 Naman Ojha (wk), 6 Ben Cutting, 7 Deepak Hooda, 8 Bipul Sharma, 9 Ashish Nehra, 10 Mustafizur Rahman, 11 Bhuvneshwar Kumar.

 

Le sue amiche Geeta e non mi ricordo (foto) già meno, perché tifano Mumbay e Dehli (che magari domani comprano Jagr e fanno 300 gol e io faccio brutta figura).

 

Bum, me sciòpa la mazuja. Aspetto e guardo.

 

Please reload

Recent posts

Please reload

Search by Tags

Please reload