AFL: Crows, sostituirne uno (roba tattica)

May 21, 2016

 

D'estate, quando le squadre diffondevano video interessanti di pesi, boxe e allenamenti alternativi ci si chiedeva:

  • come avrebbero fatto gli Adelaide Crows a impostare un centrocampo senza Dangerfield,

  • quanto Geelong si sarebbe avvicinata allo scudetto (Flag) con Dangerfield.

E nello sforum eravamo più o meno tutti d'accordo che una perdita di questo tipo si compensa con un sistema più che con un sostituto, per un fatto abbastanza semplice: siamo nel 2016 e in presenza non solo di un sistema a draft ma soprattutto di un salary cap reale.

 

Ok, saltiamo in tronco i risultati (ci sono le classifiche apposta) e guardiamo i provvedimenti tecnici degli ultimi mesi:

  • un po' meno “spread” e più passaggi da dentro a fuori sulle palle conquistate (per spread si intendono varie cose ma in questo caso il far portare “fuori” la palla agli stessi che la hanno conquistata). Con Dangy si usava spesso.

  • Coinvolgimento a rotazione (Seedsman, Mc Govern, Charlie Cameron) nelle aree di contesa. Con pattern abbastanza precisi, ad esempio Charlie Cameron nelle palle dentro i 50 e nella Half Back Forward area.

  • Tendenza (giusta) a evitare di avere i fratelli Crouch e Thompson (foto) coinvolti nello stesso contest a fare tutto sommato le stesse cose.

  • Uso (forse eccessivo ma non vedo come altro fare) di Sloane.

 

Ecco, risposto all'articolo e al dibattito di qualche mese fa.

 

Forse Laird e Lynch aumenteranno il lavoro da followers?

In attesa di Doodee: no, non credo che verrà usato nel traffico, se lo attendono cosi' a lungo è più che altro per avere un bel bersaglio per i mark “overhead” (sora la mazuja in bellunese), casomai, salute permettendo, Brad Crouch (tenuto fuori nonostante un buon match proprio contro Geelong) o (here we go again) Nathan Van Berlo, dipende da Lady Luck.

 

 

Please reload

Recent posts

Please reload

Search by Tags

Please reload