Hockey: l'espulso per altezza

May 4, 2015

 

Sapevo che prima o poi sarebbe arrivata: Sacha Treille della Francia è alto, carica il tiro ovviamente muovendo il gomito all'indietro. Nemmeno un grande tiro (che comunque sarebbe nei suoi diritti). Arriva un giocatore svizzero, Timo Helbling, lo carica da dietro (non si potrebbe neanche) e prende il gomito in faccia. Espulso Sacha Treille. A questo punto concluderei: per altezza.

 

Era in arrivo, speravo di sbagliarmi invece rugby e hockey stanno prendendo questa via. Favorire tutte le taglie ok (ho appena scritto un articolo per Gazzetta Gold sui mediani da 160 cm), penalizzare i grossi no. Devo gestire le mie misure, ma se mi cade un elettricista dal tetto mentre aggiusta le luci non credo sia il caso di espellermi.

 

Non allargo la questione a mio figlio altrimenti rischio di fare danni. Anzi si, lo dico. Quando carica correttamente e rovescia qualcuno (il povero Sacha Treille non aveva nemmeno caricato, era stato caricato lui) si dà per scontato che abbia colpito la parte alta del corpo. In tribuna sentono "bum!" e dicono "oooohh!". Penalità. Qualche burinone dice perfino: "ehi, questo non è rugby".

 

Poi mi fanno notare (finora molto educatamente e questo va sottolineato) che tutti i giocatori alti caricano alla testa. Balle, se uno viene dal rugby è educato all'abbassamento, fino alle caviglie,  e comunque bisogna giudicare quello che si vede, non lo storico, né lo stereotipo o i cartellini gialli del genitore in tribuna. La famiglia Treille è di Grenoble, come mia nonna, sarà quello? O forse l'intelligence ha scoperto che Philippe Treille, padre di Yorick e Sacha, ex attaccante del Grenoble Metropole, giocava a rugby di nascosto, in soffitta?

 

Sapete che rispetto religioso io abbia per gli arbitri, anche per Condorelli di Catania che mi ha penalizzato per "sguardo spiritato" (ciao Condo), ma mi ha fatto pena Sacha Treille. Ammetto, sono di parte, ma i nostri sport non sono solo stile, slalom e sculettamenti, sono anche spirito, correttezza e compensazioni. E occhi aperti.

Please reload

Recent posts

Please reload

Search by Tags

Please reload