Ha la sua età (non parlo di Chris Judd)

April 6, 2015

Spero di sbagliarmi, spero di parlare troppo presto, ma sono d’accordo con Armando, forse Mick Malthouse ha già passato il suo meglio.

 

Ci si accanisce a cercare i segni dell’età nei giocatori (il meccanicismo è una brutta malattia, e l’attuale idea di età tra qualche decennio sarà derisa come quella di schiavitù o di terra piatta) ma si dimentica che anche gli allenatori devono faticare per tenersi allenati. Ad allenare.

 

Malthouse sembra affezionato al suo modulo di gioco, che porta in giro a oltranza, e che sembra non adattarsi  ai Carlton Blues. All’inizio della sua avventura post Collingwood ci credevo anch’io, pensavo che una formula così diversa avrebbe dato frutti tardivi e differiti, adesso inizio a dubitare, mi sembra che Mick non abbia più l’energia per ascoltare altre fonti, per stare ore davanti al video a vedere come giocano altre squadre.

 

Paul Roos, dopo decenni e titoli ai Sydney Swans ha portato il suo timbro, ma non ha clonato i Melbourne Demons. Per andare al pratico: ha usato lo stesso metodo difensivo ma non gli stessi template di trasporto palla, semplicemente perché non ha la stessa qualità. Se Sydney giocava così era anche perché aveva Adam Goodes, Jude Bolton, Barry Hall, Brett Kirk e via così. Ottimi handballer, aerobici, fatti apposta per quel rugby-Afl.

 

Chris Judd ha giocato da giovane, vedi a volte.

 

Please reload

Recent posts

Please reload

Search by Tags

Please reload